1. Prenota la visita
  2. Che problemi riscontri?
  3. *
  4. *
  5. *
  6. *
  7. CAPTCHA
 

Riservato alle Donne

Nelle donne il setto retto-vaginale può essere considerato una “struttura-barriera” che separa clinicamente il proctologo e/o gastroenterologo dal ginecologo, con importanti ripercussioni nella pratica ambulatoriale quotidiana e nell’indagine scientifica. Patologie dell’ano-retto e patologie ginecologiche o sessuali sono spesso presenti nella singola donna. La situazione più frequente è rappresentata dalla stipsi cronica da disfunzione motoria del colon, da disfunzione ano-rettale e da alterazioni psico-comportamentali. La stasi fecale può ripercuotersi a livello ginecologico, urologico e sessuale. La stipsi cronica e le emorroidi sono delle malattie che spesso si presentano al ginecologo e solitamente queste ultime tendono a peggiorare in gravidanza, quando invece andrebbero analizzate da un proctologo specializzato.

La gravidanza in genere ed in particolare il parto vaginale, possono favorire nelle donne la comparsa delle , questo sia per i cambiamenti ormonali, per l’aumento della pressione addominale ovvero per l’insulto del parto sul perineo posteriore.
Si stima che tra il 25% e il 35% delle donne in gravidanza siano colpite da questo problema. Bisogna però ricordare che la maggior parte di questi casi si risolveranno dopo il parto e che solo una piccola parte potrebbe necessitare di un intervento chirurgico.
E’ consigliabile una visita proctologica per poter stabilire il trattamento possibilmente migliore della malattia emorroidaria in gravidanza o in corso di allattamento; infatti la maggior parte dei farmaci che vengono utilizzati normalmente come primo livello della cura potrebbero recare disturbo alla gravida e/o al feto.

Le esperienze dei pazienti 

operati dal Dott. Lucchese

LEGGI QUI